un'idea di pinacoteca

Se ci eravamo lasciati a giugno con l’itinerario culturale all’interno del Museo Civico, a luglio il nostro viaggio continua. Questo mese, infatti, ci addentriamo alla scoperta di un progetto espositivo realmente interessante.

Il Municipio di Cuneo, oltre ad avere in alcune delle sue stanze degli stupendi affreschi con tracce del suo storico passato, ospita da diversi anni una piccola raccolta di opere pittoriche, allestite in forma di Pinacoteca.

Si tratta di una selezione di quadri donati, negli ultimi decenni, al comune da collezionisti o associazioni della città.

L’iniziativa avviata dalla precedente amministrazione comunale, vedeva allestiti al primo piano nelle aree di comunicazione dei diversi uffici, una ventina di lavori. Accomunati tutti dal tema paesaggistico.

Per questa proposta espositiva, sono stati messi in mostra diversi quadri risalenti l’ultimo secolo. Si tratta di capolavori che vanno dal raffinato “Mattino d’inverno a Dordrecht” di Giuseppe Saccheri – dai colori freddi e cupi – ai luminosi contrasti solari di “Nella val Maira” di Cesare Maggi, dai vibranti colori estivi.

Affascina il delicato “Lago alpino“ di Giuseppe Augusto Levis, per l’atmosfera sospesa e sognante. Mentre ci conquistano le sperimentazioni futuriste di Luigi Colombo – noto soprattutto con lo pseudonimo di Fillìa – date in prestito, una decina di anni fa, per una mostra al Guggenheim di New York. 

pinacoteca cuneo

Questa piccola selezione di opere è parte della vasta collezione che il Comune di Cuneo possiede. E che sarebbe bello vedere valorizzata ulteriormente in un progetto espositivo. Così da poter essere fruito come un vero e proprio evento attrattivo culturale e turistico. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *