Autore: Domenico Olivero

Grande passione vissuta a 360° per la città e le arti visive, che esprime con progetti speciali di arte, promotore di eventi espositivi, relatore sulla storia dell'arte e della amata città.

Passata l’estate l’Associazione Rigenerazione Culturale parte con uno dei suoi progetti culturali. Si tratta del Caffè d’arte che dopo l’ampia partecipazione di pubblico al primo appuntamento, che si era svolto su Raffaello Sanzio, ora vede come protagonista il grande e affascinante Vincent Van Gogh: uno dei più importanti protagonisti dell’arte del Novecento, il quale ha affascinato artisti e pubblico con la sua maestria e la sua complessa storia di vita. La rassegna, a cadenza mensile, vuole essere un’occasione di confronto e dialogo sui temi culturali condivisi. Cosa sono i “Caffè d’arte”? Sono il frutto del nostro desiderio di riproporre gli…

Read More

Da antico quartiere a piazza popolare, il corso di quest’area della città antica è molto articolato. A seguito di un risanamento dell’area storica furono abbattute una serie di case, che diedero spazio ad un noioso parcheggio. Seguì l’idea di rinnovamento con la realizzazione del grande parcheggio sotterraneo. Ma l’azione non trovò particolare consenso con la popolazione, che per anni lo usò raramente, quasi sempre in inverno nei periodi nevosi. Trascurando così l’uso della piazza. Ma in questi ultimi anni, grazie all’apertura di una serie di locali sulla pizza, l’atmosfera è cambiata. Ora la piazza è una delle zone serali più…

Read More

Giardini Fresia, erano un angolo di quiete e freschezza, un piccolo giardino all’inglese che per anni ha rallegrato la comunità cittadina. Negli anni cinquanta accolse per quasi trent’anni un piccolo Zoo, con orso, aquila, animali da cortile e mi ricordo, ma non vorrei sbagliarmi, anche un coccodrillo . Gli anni passano e la consapevolezza ambientale cresce. Ci si rende conto che tenere animali in piccole gabbie non è sicuramente un gesto di civiltà e il tutto viene smantellato. Per quasi un decennio si trasforma in un punto di aggregazione serale e spazio artistico con il progetto Zooart. Poi tutto finisce.…

Read More

Casa Duccio Galimberti è il classico tesoro nascosto, un luogo che affascina tutti, soprattutto gli stranieri, che rimangono meravigliati da quanta bellezza e storia si possa trovare in questo appartamento che dall’esterno pare invisibile. Si tratta di un piccolo museo ad ingresso gratuito, aperto il sabato e la domenica. Offre parti della complessa storia sociale e politica  cuneese del primo novecento. Ospita una ricca messe di opere d’arte, che vanno dalla stupenda raccolta pittorica, con opere di Matteo Olivero, Fontanesi, Lorenzo Delleani, Giacomo Grosso e tanti altri importanti artisti dell’epoca. Per non dire dei tanti pregiati manufatti presenti nelle quiete…

Read More

Era il 1935 quando fu realizzato lo scatto di sinistra, Corso Nizza era ancora un accenno, alcuni isolati e poi l’aperta campagna, piazza Europa era un gruppo di cascine e la stazione nuova era stata appena eretta. Ora, come ci evidenzia lo scatto di destra, Corso Nizza è oltre i 4 km, circondata da palazzi, abitazioni, vie, piazze e attività economiche. Vista su questa strada Cuneo sembra una grande metropoli, una città grande e vasta. Ma è un particolare effetto dovuta alla sua conformazione. Con la forma dell’altipiano, che le limita l’evoluzioni laterali, favorendo così la crescita in una unica…

Read More

La storica punta di Cuneo, situata in fondo a Piazza Torino, ospitava nell’antichità una piccola Cittadella militare. Nel tempo subì diverse trasformazioni fino al nostro presente, dove ora sorge un edificio dismesso. Ogni volta che mi capita di passarci, mi vengono in mente le tante suggestioni che Nello Streri, forse l’assessore alla cultura di Cuneo più propositivo dello scorso secolo. Lui sperava di poter trasformare questo luogo in un polo culturale che guardava alla pianura sottostante, come un faro diffusore di idee, creatività e bellezza. Sicuramente sarebbe potuto essere un fantastico avamposto molto stimolante e variegato. Un centro per dare…

Read More

Dallo scorso millennio a oggi la città ha visto grandi mutamenti, che desideriamo proporvi a scadenza quindicinale nel nostro spazio dedicato al territorio, iniziamo da questo confronto fra la Cuneo degli anni 30 con la Cuneo di oggi, qui si vede uno scorcio di Corso Giovanni XXIII fatto all’altezza della Prefettura, come è cambiato il paesaggio, quanto è cresciuta la nostra città. Da 20.000 abitanti siamo giunti a ben 54.000, più che raddoppiando, crescendo in dimensione in qualità della vita. Infatti la nostra città da sempre raggiunge i vertici delle più note classifiche del buon vivere quotidiano, avendo sempre scelto…

Read More